Crea sito

Pag G8 dal numero uno al numero sei più numero nove.

La forza elettrostatica.

N 1

Considera due cariche puntiformi uguali Q1 e Q2 poste alla distanza r.

- Rappresenta con un disegno la forza che si esercita su entrambe,

quando, sono tutt’e due positive.

- Con la stessa scala, rappresenta le forze quando la distanza e’ 2r. - Ripeti il disegno con Q1 positiva e Q2 negativa e viceversa.

N 2

Due cariche puntiformi dello stesso segno, ma di intensità una il doppio dell’ altra, sono distanti 10 cm.

Rappresenta le forze di attrazione reciproca sulle due cariche.

Ripeti il disegno nel caso in cui le cariche hanno segno opposto.

L’unita’ di misura della carica.

N 3

La carica di un elettrone vale -1,6*10^-19 C. Quando un corpo e’ caricato negativamente, ha un eccesso di elettroni.

Quanti elettroni in eccesso ha un corpo, con carica uguale a -1 C ?

N 4

Quando un corpo e’ caricato positivamente, il numero dei protoni e’ maggiore di quello degli elettroni. Su un corpo carico ci sono 10^14 protoni in eccesso.

Qual e’ la carica di questo corpo in coulomb?

La costante dielettrica di un mezzo.

N 5

Due cariche, Q1=-5*10^-6 C e Q2=+6*10^-6 C,sono in un mezzo di costante dielettrica 2,5 alla distanza di 5 cm.

Con quale forza si attraggono?

Se fossero immesse nell’ acqua alla stessa distanza, quale sarebbe la forza di attrazione?

N 6

Considera la definizione di costante dielettrica relativa di un mezzo.

Note la costante dielettrica relativa di un mezzo e la forza che si esercita fra due cariche nel vuoto, con quale formula e’ possibile calcolare la forza in un mezzo?

N 9

Strofinando una biro su un maglione di lana, essa si carica e perciò ha la capacita di attrarre piccoli corpi elettricamente neutri come, come esempio, dei pezzetti di carta.

Quale fenomeno si verifica quando avviciniamo la biro a pezzettini di carta?

Tra la biro e la carta c’ e’ un passaggio di cariche elettriche?